Depositati oggi da Universita’ Cagliari, Asi e Centro Crs4

(ANSA) – ROMA, 29 LUG – Utilizzare elementi presenti nel suolo di Marte, della Luna o di un asteroide per fabbricare ‘mattoni’ e costruire strutture abitabili e nuove tecnologie per ottenere dall’atmosfera e dal suolo (solo di Marte) gli elementi indispensabili alla sopravvivenza dell’uomo. Sono i due brevetti italiani depositati oggi e risultato del progetto Cosmic, finanziato dall’Asi. Sono stati depositati da Universita’ di Cagliari, Asi e Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna.(ANSA).

Fonte

__________________________________

Processi per costruire “case”

Utilizzare gli elementi presenti nel suolo di Marte, della Luna o di un asteroide per fabbricare ‘mattoni’ per costruire strutture abitabili e nuove tecnologie per ottenere dall’atmosfera e dal suolo (questa volta solo di Marte) tutti gli elementi indispensabili alla sopravvivenza dell’uomo, dall’aria al cibo: sono i due brevetti italiani che guardano al futuro dell’esplorazione spaziale.

I brevetti sono entrambi il risultato del progetto Cosmic, il primo progetto italiano finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) con 500.000 euro nel settore dell’esplorazione spaziale umana, ha detto il responsabile del progetto Giacomo Cao, del dipartimento di Ingegneria chimica dell’università di Cagliari.

Obiettivo del primo brevetto, depositato da università di Cagliari e Asi, ”e’ costruire sul posto strutture capaci di proteggere gli astronauti da meteoriti e raggi cosmici e di offrire loro un ambiente in cui vivere e lavorare”, ha spiegato Cao. Il primo passo consisterà nel portare su Marte, ma anche sulla Luna o su un asteroide, pannelli solari e impianti per estrarre dal suolo gli elementi utili a costruire veri e propri “mattoni” da assemblare per costruire strutture abitabili.

Il secondo brevetto, depositato da università di Cagliari, Asi e Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna (Csr4), riguarda invece soltanto l’esplorazione di Marte: prevede, ha spiegato Cao, lo sfruttamento dell’atmosfera e del suolo di Marte per produrre tutto ciò che è indispensabile alla sopravvivenza degli astronauti (dall’aria all’acqua potabile, ad alghe destinate al nutrimento) e alle loro attività (strutture abitabili, impianti per produrre propellenti e fertilizzanti)

Fonte

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay